Anche Iron Man vuole migliorare la visione umana

Anche Tony Stark alias Iron Man tenta di migliorare la visione, forse per raggiungere la mitica supervisione di cui si sentì tanto parlare. Così nel numero 29 della rivista pubblicata nell’Agosto 2010 negli Stati Uniti mostra a degli investitori le grandi capacità del suo occhio, riuscendo a leggere una piccolissima scritta a grande distanza e poi fa il commento che vedete nella vignetta che riporto qui sotto. In pratica afferma di aver fatto un upgrade e aggiunge (traduzione libera mia): “l’occhio non è male per essere fatto di gelatina e acqua, ma ho fatto qualche piccola miglioria”. Come avrà fatto, è un tipico mistero da super eroe. Come è noto, anche sistemando alla perfezione tutta l’ottica dell’occhio, rimane il problema del campionamento retinico, cioè del fatto che i fotorecettori sono in quel numero. Probabilmente Iron man ha fatto più di qualche miglioria, per vedere così bene deve aver sostituito in blocco tutto il sistema…

ironman29_2010_occhio.jpg