Archive for September, 2009

Un nuovo articolo su il Sussidiario

Wednesday, September 9th, 2009

E’ uscito un mio nuovo articolo su ilsussidiario.net. Lo trovate qui.

L’alcol fa sembrare più belli?

Friday, September 4th, 2009

Esistono quelli che gli inglesi chiamano i “beer googles”, gli “occhiali di birra”, cioè il fatto che quando hai bevuto una ragazza accanto a te al bar ti sembra più bella?
A partire da una tesi che lega alcol e percezione visiva (su tutto un altro argomento) ho scoperto che tantissimi gruppi di ricerca si sono dedicati a questo, così che in letteratura scientifica c’è tantissimo, ma purtroppo siamo lontani da un risultato sicuro. L’ultima ricerca è di un gruppo coreano e pubblicata sul Journal of the Korean Ophthalmic Optics Society. Secondo questo studio quando bevi molto alcol la percezione delle facce diventa meno chiara (perdi circa 0.3 diottrie) e quindi i volti intorno a te diventano più belli. Si tratta di un approccio tutto basato sulla perdita di nitidezza. Ora resta da vedere perchè la mancanza di nitidezza dovrebbe rendere più attraenti. Metto qui due foto di Monica Bellucci, una vista da un sobrio e una da un bevitore, secondo i dati coreani. valutate Voi cosa è meglio.
monica-bellucci-picture-2
monica-bellucci-picture-2_blurred
Ma altri gruppi di ricerca avevano affrontato il tema, chiedendo a persone che avevano bevuto molto di dare un voto alle foto di alcune ragazze e confrontando tale valutazione con quella data da soggetti sobri. Il problema in questo caso è che due gruppi di ricerca sono arrivati a risultati opposti: mentre Munafo all’Università di Bristol ha trovato che i soggetti sobri davano voti più bassi rispetto a quelli un po’ alticci, Egan all’Università di Leicester non ha trovato alcuna differenza di valutazione tra chi aveva bevuto e chi no.

Il contrasto tra questi due risultati deve porre l’attenzione su una cosa ben evidente. Quando si studia un sistema complesso come la visione umana, aggiungendo magari una cosa impegnativa come una valutazione di preferenza, è molto difficile eliminare tutte le variabili e ottenere un risultato chiaro. Certo gli studi ci hanno provato. Ad esempio hanno cercato di non far capire ai due gruppi chi beveva alcol e chi no, oppure hanno valutato anche lo stato d’animo delle persone, per evitare che la valutazione estetica più alta fosse dovuta al fatto di essere allegri. Ma valutare lo stato d’animo (il “mood”) è ancora più impegnativo…

blog_sot back_blog
occhiello_blog